MENÙ

Suavia

Italia - 

Veneto - 

Fittà di Soave 

(VR)

Le Rive Igt Veronese

100% Garganega

Zona di produzione: Veneto, Soave

Terreno: origine vulcanica a tessitura argilloso-limosa

Vendemmia: manuale

Vinificazione: pressatura soffice delle uve intere, fermentazione alcolica in barrique per il 30% ed il restante 70% in acciaio per 20 giorni a temperatura controllata; fermentazione malolattica spontanea in barrique

Affinamento: In barrique e acciaio per 15 mesi a contatto con le proprie fecce senza nessun travaso. Successivamente assemblato in vasca di acciaio con il restante vino per ulteriori 15 mesi, 12 mesi in bottiglia

Colore: giallo intenso con riflessi dorati

Profumo: frutta tropicale, agrumi canditi e spezie unite a note fumè di tabacco alla vaniglia ed incenso

Sapore: denso ed elegante inconfondibile la mineralità che regala slancio e freschezza. Finale sapido con grande persistenza

Grado Alcolico: 13,8% vol

CATALOGO Suavia

Opera Semplice Metodo Classico

Suavia
Scopri

Massifitti Igt Veronese

Suavia
Scopri

Soave Classico

Suavia
Scopri

Le Rive Igt Veronese

Suavia
Scopri

Soave Classico Monte Carbonare

Suavia
Scopri

Soave Classico Castellaro

Suavia
Scopri

Soave Classico Fittà

Suavia
Scopri

Soave Classico Tremenalto

Suavia
Scopri

L’AZIENDA

La famiglia Tessari vive e coltiva la vite fin dal 1800 a Fittà, piccolo borgo a 300 metri di altitudine a nord di Soave e proprio alla cittadella scaligera ha dedicato il nome dell’azienda agricola usando l’antico toponimo latino Suavia. Nel 1982 Giovanni Tessari e Rosetta sua moglie , consapevoli delle grandi potenzialità del loro territorio, decisero di mettersi in proprio e di pigiare la loro uva facendo il loro vino ed oggi Meri, Valentina ed Alessandra conducono l’azienda lavorando sempre a Fittà, dove tutto è cominciato. La loro storia è quella di una famiglia che si è dedicata tutta ed interamente alla vite rimanendo sempre a contatto con la natura senza perdere mai di vista le proprie origini. Nei 20 ettari vitati sono coltivate soltanto le due varietà autoctone del Soave: la Garganega ed il Trebbiano di Soave, due uve bianche che sono le indiscusse padrone di casa di questo luogo con viti che piantate dai nonni paterni, hanno ora più di settant’anni. La cantina, moderna ed efficiente, è stata progettata per produrre solo vini bianchi, utilizzando uno stile architettonico agreste, adeguato all’ambiente ed al paesaggio viticolo circostante ed è stata concepita per sfruttare la forza di gravità riducendo al minimo la movimentazione dei mosti e dei vini. Un ambiente eccezionale ed una famiglia d’eccezione per un Soave tra i massimi interpreti dell’enologia veneta.