MENÙ

Domaine Buisson
Francia – 
Côte de Beaune – 
Saint-Romain – 

L’AZIENDA

Il nome della famiglia Buisson è intimamente legato al destino del piccolo villaggio di Saint-Romain fin dalle sue origini. Fu Henri Buisson, un vero pioniere, ad acquistare 5 ettari di vigna e a scrivere così la prima pagina del destino della famiglia, costituendosi come viticoltore indipendente nel 1947, quando Saint-Romain ottenne la sua AOC. Questa indipendenza, questa libertà, la tenuta “Henri e Gilles Buisson” la rivendica ancor oggi da allora, interpretando la cultura del vino attraverso la fedeltà ai suoi valori più profondi. Gilles, figlio di Henri, con la moglie Monica hanno poi ampliato il vigneto, che nel 2000 raggiunge i 14 ettari. Nel 2008, Franck e Frédérick Buisson, figli di Gilles, sono subentrati in azienda, coltivando e vinificando con la stessa passione per il vino ed il rispetto per la terra. Il nonno, Henri Buisson seguiva infatti già i dettami della viticoltura biologica del suo tempo ed oggi, i due fratelli coltivano il vigneto di quasi 20 ettari interamente in biodinamica dal 2009. Mettendo l’innovazione scientifica al centro delle loro preoccupazioni e rispettando il ritmo naturale della natura, Franck e Frédérick producono vini simbolo del terroir di Saint-Romain vere icone di questo terroir.

Francia - 

Bourgogne

Côte de Beaune

La Cote de Beaune copra circa 30 km che corrono dal limite nord dell’AOC Ladoix a quello sud dell’AOC Maranges, pur se quest’ultima denominazione è tutta fuori dal dipartimento amministrativo della Cote d’Or, appartenendo invece a quello della Saone-et-Loire. Nella Cote de Beaune la striscia di roccia affiorante, o Argovien, è sita più in alto sulla collina; invece di una stretta striscia di vigneto sottostante la sporgenza si è quindi formato un pendio ampio e lieve sul quale si arrampicano i vigneti, alcuni fin quasi a raggiungere i picchi.

Francia - 

Bourgogne

Côte de Beaune

La Cote de Beaune copra circa 30 km che corrono dal limite nord dell’AOC Ladoix a quello sud dell’AOC Maranges, pur se quest’ultima denominazione è tutta fuori dal dipartimento amministrativo della Cote d’Or, appartenendo invece a quello della Saone-et-Loire. Nella Cote de Beaune la striscia di roccia affiorante, o Argovien, è sita più in alto sulla collina; invece di una stretta striscia di vigneto sottostante la sporgenza si è quindi formato un pendio ampio e lieve sul quale si arrampicano i vigneti, alcuni fin quasi a raggiungere i picchi.