MENÙ

Spiriti Ebbri

Italia - 

Calabria - 

Celico 

(CS)

Appianum Bianco Calabria

Montonico, Greco bianco, Pecorello, Verdicchio, Riesling, Trebbiano

Zona di produzione: Comune di Lappano (CS)

Terreno: sabbioso molto povero

Vendemmia: manuale

Vinificazione: decantazione a freddo per 3 giorni, preparazione di specifica pied de cuve, lieviti e batteri spontanei, nessun trattamento chimico, fisico, biologico o tecnologico

Affinamento: in vasche di acciaio inox

Colore: giallo paglierino brillante con riflessi verdolini

Profumo: Naso inizialmente chiuso ma chiaramente complesso. Con leggera aerazione, note di fiori bianchi, erbe aromatiche, tè, agrumi, frutta gialla, ma il tutto contornato da una diversificazione di aromi e da una curiosa sensazione sapida o minerale

Sapore: Pieno, avvolge tutto il palato in maniera morbida e "sapida", ma sorretto da un'acidità che rinfresca, pulisce e ammicca alla bevuta, con un sorso che chiude secco e di lunga persistenza

Grado Alcolico: 14% vol

CATALOGO Spiriti Ebbri

Cotidie Bianco Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Neostòs Bianco Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Appianum Bianco Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Cotidie Rosato Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Appianum Rosato Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Cotidie Rosso Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Neostòs Rosso Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

Appianum Rosso Calabria

Spiriti Ebbri
Scopri

L’AZIENDA

Tre amici che decidono di prendere in affitto una vecchia vigna, un po’ per gioco ed un po’ per passione: nasce così questa piccola azienda che vinifica le uve provenienti da alcune vigne di alcuni piccoli paesi dell’entroterra cosentino. Lappano, Frascineto, Mottafollone, Altomonte, Cirò e Strongoli sono alcuni dei piccoli comuni dai quali arrivano le uve coltivate in proprio o da fornitori selezionati, sia in modalità biologica, sia convenzionale. È la storia di un ingegnere (Pierpaolo), di un architetto (Damiano) e di un educatore (Michele), ma soprattutto di un’amicizia intrecciata con la vite. Approccio naturale e biologico, solo vitigni autoctoni quali magliocco dolce e canino, gaglioppo, greco nero e bianco, montonico, pecorello e guarnaccia nera. La piccola Vigna di Alberto, meno di mezzo ettaro vitato di trent’anni, è quasi un semenzaio di antichi vitigni calabri, con vigne piantate in “complantazione” e dalle cui uve nasce l’Appianum, l’alfiere di casa. La cantina all’interno di un cinematografo in disuso degli anni ̕50 è la casa di questa giovane realtà destinata a far parlare di sé come icona del vino di Calabria.